Tag Archives: le torri

9. La Torre de Cantone, Gaetani o della Verga d’oro

Tra via Santa Maria e via San Nicola, collegata da un arco con il Palazzo delle Vedove e, tramite un altro arco, alla chiesa di San Nicola, c’è la torre dalla quale Galileo mostrò il cannocchiale al Granduca. Ma per vederla bene senza farsi venire il torcicollo, bisogna andare di là d’Arno. La costruzione risale al XII secolo quando, sulla pianta rettangolare, sopra

Continua a leggere

La torre, le torri .7 campanile dei santi Vito e Ranieri

Persa in un fronte continuo di edifici sul lungarno Simonelli, la facciata della chiesa non si nota: i pisani la conoscono perché secondo la tradizione il nostro patrono Ranieri morì qui, nel convento benedettino che l’affiancava, nel 1160. Per notare il campanile, sormontato dalla sua cupoletta e costruito solo nel 1787, bisogna andare dall’altra parte del fiume. Ma ne vale

Continua a leggere

LA TORRE, LE TORRI 6. Il campanile di Santo Stefano

Tutti guardano la piazza, quella dei Cavalieri, ma, come spesso capita davanti a tanta bellezza, a tanti sfuggono alcuni particolari. Il campanile della Chiesa di Santo Stefano dei Cavalieri è una sorpresa che sbuca dai tetti delle strade che portano alla piazza e preannuncia la tanta bellezza che sta per mostrarsi ai nostri occhi. Pisa non è solo la Torre:

Continua a leggere

La torre, le torri 5. Campanile di San Benedetto

A pochi passi dalla più famosa San Paolo a Ripa D’Arno e per questo misconosciuta, la chiesa di San Benedetto e il suo campanile guardano la piazza, l’Arno e chi li sa guardare. Succede sempre quando c’è qualcosa di piccolo, di minore, per qualsiasi motivo, vicino a qualcosa di grande, famoso, bello, bellissimo: lo sguardo viene catturato dall’eccellenza, dalla meraviglia

Continua a leggere

La torre, le torri 4. La torre guelfa

Nel complesso della Cittadella, 18 metri dalla cima dei quali si gode una vista inusuale della città. Inusuale soprattutto perché difficilmente è possibile salirci. Lì dove dai secoli precedenti, quelli dei fiorire della Repubblica Pisana, c’erano arsenali per l’attracco, il varo, la manutenzione delle imbarcazioni; lì dove nel Quattrocento la città, ormai invece sotto il dominio fiorentino, convertì quegli arsenali

Continua a leggere

La torre, le torri 3. La torre di Sant’Agnese

Inglobate nelle Mura pisane, ma spesso dimenticate, ci sono torri testimoni di tempi lontani. C’era una chiesa, intitolata a Sant’Agnese, appunto; c’era una porta, detta dei Lecci, che non c’è più, a custodia della quale è nata la torre. Resta solo lei, la torre di Sant’Agnese, nel tratto di mura inglobato nell’area Vecchi Macelli, la Cittadella Galileiana. Costruita nel XIV

Continua a leggere

La torre, le torri – 2. Il campanile di San Sepolcro

Il campanile firmato da Diotisalvi, o almeno così dice l’iscrizione. La chiesa di San Sepolcro è attestata dal 1138: la rende particolare la pianta centrale, a base ottagonale, che ricorda quello del Sepolcro di Gerusalemme. Alla base del campanile, ben visibile dalla piazza, una lapide attribuirebbe la costruzione a Diotisalvi, il maestro che ha progettato il Battistero. Sarà vero?

Continua a leggere

La torre, le torri – 1. La torre del Campano

Una delle torri medievali meglio conservate, pare. Alta e stretta, a pianta rettangolare, con in cima la cella campanaria che le dà il nome. Tanti piani costruiti in tempi diversi, e si vede, e monofore tamponate o sostituite da finestre moderne. Ce lo raccontavano anche i nonni: il rintocco della campana scandiva le ore della giornata di studio dell’Università, lì

Continua a leggere