Category Archives: sociale

Nuovi requisiti per i buoni

Si è innalzata la soglia di reddito sotto la quale si ha diritto a richiedere i buoni alimentari: un numero maggiore di famiglie avrà la possibilità di richiedere questo aiuto compilando l’autodichiarazione direttamente dal sito del Comune. La Giunta Comunale ha modificato i requisiti per la richiesta dei Buoni Alimentari. E’, infatti, stato innalzato a a 900 euro mensili il

Continua a leggere

Quanti buoni

Solidarietà: nella prima settimana consegnati 471 Buoni Alimentari per un valore di 134mila euro. E ora si innalza ia 600 euro il reddito minimo per farne richiesta: si può fare domanda per mail o tramite le otto linee telefoniche attivate. Nella prima settimana di attivazione del servizio, sono stati assegnati 471 Buoni Alimentari a famiglie residenti nel Comune di Pisa

Continua a leggere

Contrastare la morosità

Approvato un nuovo disciplinare per cercare di evitare i mancati pagamenti dei canoni da parte defgli assegnatari di alloggi Erp;, insieme al budget di previsione e al programma degli investimenti che serviranno per manutenzioni, riqualificazioni e nuove costruzioni. Approvato ieri, in sede di assemblea degli azionisti di Apes, il Budget di previsione relativo al triennio 2021-2023, insieme al programma degli

Continua a leggere

Premiando i buoni progetti

Contributo ordinario per privati che operano nel settore sociale, socioassistenziale e sociosanitario: un bando con scadenza il 28 dicembre premia i buoni progetti attraverso un meccanismo trasparente. Per associazioni e cooperative ci sono 19.000 euro. Un contributo per associazioni, comitati, fondazioni o altri soggetti privati senza scopo di lucro che operano nel settore sociale, socioassistenziale e sociosanitario. Lo ha deciso

Continua a leggere

Una mano tesa

Pisa sostiene due progetti umanitari in Nigeria e in Namibia nell’ambito della cooperazione internazionale allo sviluppo: in aiuto di donne e bambini, le fasce più deboli di una popolazione comunque in sofferenza. Con un doppio accordo con una fondazione e un’associazione che si occupano di assistenza sociale ed emancipazione nei paesi in via di sviluppo, il Comune di Pisa rafforza

Continua a leggere

Nidi gratuiti

Le rette degli asili nido pisani saranno azzerate per tutti gli utenti per l’intero periodo da settembre alla fine dell’anno: in questo periodo di particolare difficoltà economica per tanti, utile concentrare le risorse per sostenere le famiglie con bambini piccoli. Rette degli asili nido completamente azzerate per tutti gli utenti del servizio da settembre a dicembre. Lo stabilisce una delibera

Continua a leggere

Tutti più sicuri

Incontri, volantini, manifesti e video per una campagna informativa contro le truffe ai danni degli anziani: con un protocollo d’intesa firmato in Prefettura si sigla l’impegno per un’attenzione particolare rivolta alle categorie più deboli. Ma importante per tutti. Incontri formativi e spettacoli itineranti, ma anche video, manifesti, brochure e persino la presenza di un operatore civile agli sportelli postali nel

Continua a leggere

A cuore libero

Il cuore non indossa la mascherina è lo slogan per la Giornata internazionale delle persone con disabilità che si celebra il 3 dicembre: un momento di riflessione sugli effetti della pandemia su bambini, adolescenti e adulti con disabilità, in streaming tra libri e pareri professionali. Giovedì 3 dicembre, in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, l’assessore alle politiche educative e

Continua a leggere

Se la morosità è incolpevole

E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per accedere al contributo per la morosità incolpevole per quanto riguarda gli affitti. Perché, soprattutto in questo periodo di crisi, per tanti non pagare non è una scelta, ma il risultato di una profonda difficoltà. Pubblicato sul sito del Comune l’avviso pubblico per l’accesso al contributo per la morosità incolpevole.  “Un intervento – commenta l’assessore

Continua a leggere

Quanto fa 400 per 110?

Comune e Apes individuano circa 400 fabbricati che possono usufruire del superbonus del 110%: bisogna approfittare di questa opportunità per dare sprint alle politiche abitative, perché l’edilizia residenziale pubblica, assicura l’assessore Gambaccini, è una priorità. “Quasi 2 milioni di euro per recuperare gli alloggi popolari rimasti vuoti, oltre 400 mila euro per manutenzioni ordinarie, oltre 24 milioni di euro per

Continua a leggere
« Vecchi articoli