Pisa e l’atletica

In attesa del bando per l’affidamento del campo scuola, un incontro presso gli impianti sportivi per i quali è previsto verso l’inizio dell’estate prossima l’inizio del secondo lotto di lavori di riqualificazione: perché le società di atletica devono poter dire la loro sulle strutture che utilizzano.

Il primo lotto dei lavori di riqualificazione del Campo scuola di Atletica Cino Cini ha riguardato le piste, mentre il secondo, in calendario per l’inizio dell’estate 2022, prenderà in carico gradinata coperta, pedane dei salti e dei lanci e spogliatoi.

E mentre si programmano gli interventi sulle strutture, un incontro proprio al Campo Scuola con le società sportive che lo utilizzano è servito per organizzare l’attività sportiva autunnale e invernale. All’incontro hanno partecipato tecnici e dirigenti del CUS Pisa, CSI, ASD ROAD RUNNERS, ATLETICA CASCINA, e la rappresentante provinciale della FIDAL che rappresentava anche le società minori di atletica leggera.

“L’incontro – ha spiegato l’assessore Raffaele Latrofa – è stata l’occasione per confrontarsi con le associazioni sportive del territorio sulla gestione dell’impianto e sulla tempistica del secondo lotto di lavori. Gli uffici del Comune stanno lavorando per predisporre il bando di gara ad evidenza pubblica che permetterà di affidare l’impianto ad un gestore esterno, a differenza della gestione attuale che è svolta direttamente dall’Ufficio Sport del Comune. La procedura di gara terrà conto e punterà a valorizzare il lavoro delle società sportive locali che da anni lavorano nel campo dell’atletica, mantenendo un’attenzione particolare allo sport scolastico e alle gare di istituto svolte a livello provinciale. Il bando di gara vedrà la luce in tempi molto brevi, anche per consentire una programmazione pluriennale delle attività sportive delle società partecipanti”.

“Per quanto riguarda gli interventi del secondo lotto, inerenti le pedane di lancio, la gradinata e gli spogliatoi – prosegue l’assessore – i lavori avranno inizio a fine primavera, o inizio estate 2022. L’impegno è ridurre al massimo i tempi di chiusura dell’impianto durante lo svolgimento dei lavori, trovando intese con la ditta affidataria, per permettere alla associazioni sportive di riprendere la loro attività da settembre. Incontri come questo sono importanti per ascoltare le esigenze degli addetti ai lavori e per pianificare insieme il futuro di una infrastruttura che vogliamo far tornare ai fasti del passato, quando a Pisa si organizzavano meeting di livello nazionale. Cosa che sarà possibile di nuovo al termine dei lavori, grazie alle certificazioni FIDAL e CONI, necessarie per poter ospitare manifestazioni e gare di interesse nazionale”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...