Andamento lento (sul lungomare)

Potrebbero essere degli attraversamenti pedonali in sicurezza uno dei metodi con i quali, oltre a tutelare pedoni e ciclisti, si riesce a limitare la velocità dei veicoli sul lungomare. Perché, oltre alle piste ciclabili, è questo che ha in mente l’amministrazione.

Tutelare e proteggere pedoni e ciclisti. Anche imponendo velocità ridotte alle auto che transitano sui viali del litorale: l’obiettivo che si prefissano Pisamo e Comune di Pisa per il lungomare da Marina di Pisa a Calambrone, e questo anche il senso di un sopralluogo effettuato dall’assessore alla mobilità del Comune di Pisa Massimo Dringoli insieme all’amministratore unico di Pisamo, Andrea Bottone sul litorale.

“Una città a misura di pedoni e biciclette – dichiara l’assessore Massimo Dringoli – deve assicurare la presenza di un’ampia rete di piste ciclabili, come quella che ci stiamo impegnando a realizzare a Pisa e sul litorale. Purtroppo, come abbiamo avuto occasione di verificare dagli incidenti stradali che hanno coinvolto pedoni e ciclisti, non bastano soltanto i percorsi protetti. È necessario adottare provvedimenti che obblighino le auto a ridurre la velocità, soprattutto nelle strade molto transitate e dove sono presenti ciclabili e attraversamenti pedonali molto frequentati, come nel caso della litoranea del lungomare. Insieme a Pisamo abbiamo stabilito di introdurre lungo questa strada attraversamenti pedonali sopraelevati e nei punti più critici, come a Calambrone all’altezza del centro commerciale di Eliopoli, semafori a chiamata. La mobilità dolce passa anche attraverso la realizzazione di piccoli e grandi interventi come questi: attraversamenti in sicurezza, raccordi tra le piste ciclabili, cicloponti, sistemi di riduzione della velocità che tutelano la sicurezza dei ciclisti e dei pedoni.

“Il sopralluogo di questi giorni a Calambrone e Marina di Pisa – spiega Bottone – ha lo scopo di avere un quadro preciso della situazione. Dopo gli sforzi fatti da Pisamo e amministrazione comunale per realizzare le nuove piste ciclabili della città e del litorale, e dopo l’ulteriore impegno che stiamo mettendo per prolungarle, il passo necessario è quello di potenziare l’attenzione per ciclisti e pedoni. Purtroppo il lungomare, nonostante i limiti di velocità e i controlli che vengono fatti, vede ancora troppe auto passare ad alta velocità. La nostra intenzione è rallentarle, soprattutto per mezzo di attraversamenti pedonali rialzati, che obbligano i mezzi in transito ad abbassare la velocità. A questo si unirà l’installazione di segnaletica luminosa e di semafori lampeggianti. Per tutelare chi alla macchina preferisce la bicicletta o una passeggiata”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...