una città sempre più cardioprotetta

Un nuovo dispositivo salvavita arriva in città grazie all’associazione Per donare la vita onlus con il contributo di Carta Etica Unicredit: un nuovo massaggiatore cardiaco donato alla Pubblica Assistenza significa un’altra possibilità di salvare la vita a chi ne avrà bisogno.

L’Associazione Per donare la vita onlus con il contributo di Carta Etica Unicredit, ha donato un massaggiatore cardiaco donato alla Pubblica Assistenza di Pisa.

Il dispositivo salvavita che viene donato alla Pubblica Assistenza di Pisa è uno dei frutti preziosi dell’impegno profuso dall’Associazione che organizza nella nostra città la Pisa Half Marathon, un appuntamento fisso da anni, un evento importante, da molteplici punti di vista: da un lato la corsa promuove il valore della solidarietà, la passione per lo sport e la cultura del dono, dall’altra è una grande opportunità per la città di Pisa in termini di visibilità e promozione turistica.

A illustrare il progetto Ugo Boggi, Professore Ordinario Università di Pisa e Direttore Chirurgia Generale e trapianto di rene e pancreas, Stefano Centelli, Area Manager Pisa, Lucca, Massa di UniCredit, Alessandro Betti, Presidente Pubblica Assistenza di Pisa, Giuseppe Bozzi, Presidente Associazione Per Donare La Vita Onlus, Paolo Detti, responsabile commerciale Ditta Stryke

“Si tratta del primo dispositivo del genere ad arrivare sul territorio pisano – dichiara il professor Ugo Boggi, professore Ordinario Università di Pisa e Direttore Chirurgia Generale e trapianto di rene e pancreas, presentandolo. – Il nostro è un sistema di emergenza territoriale basato sul volontariato e la società civile, spero quindi che le istituzioni e il mondo imprenditoriale pisano possano continuare ad sostenere, come avvenuto in questo caso, questa realtà che rappresenta un patrimonio fondamentale per tutta la nostra comunità”.

Anche il Presidente del Consiglio Comunale Alessandro Gennai plaude all’iniziativa: “Un grazie di cuore per questa donazione. Un’autoambulanza con un massaggiatore cardiaco automatico esterno è un passo di grande valore per la salute di tanti nostri concittadini. Un passo importante verso quella sanità territoriale di cui sentiamo tanto la necessità. Donare significa creare fiducia, significa sentirsi meno soli, vuol dire creare comunità. Queste azioni così generose generano fiducia nel prossimo, creano nuove amicizie, danno gioia e felicità. Sentimenti e affetti di cui sentiamo tanto il bisogno soprattutto dopo lunghi mesi segnati dalla pandemia. La nostra città vanta uno straordinario patrimonio di volontariato e di solidarietà, un patrimonio fatto da tante associazioni e dalla generosa partecipazione di un gran numero di persone. Un patrimonio di cui andare orgogliosi e fieri”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...