I remi e le Repubbliche Marinare

Tommaso Antoni è il nuovo direttore sportivo del Comitato cittadino delle Antiche Repubbliche Marinare. Verso il rilancio e la valorizzazione del mondo remiero pisano e delle tradizioni storiche.

In seguito alle dimissioni di Antonio Giuntini, Tommaso Antoni è stato nominato direttore sportivo per il Comitato cittadino delle Antiche Repubbliche Marinare nell’Ente per la disputa del Trofeo per il periodo 2019–2023.

“Riteniamo Tommaso Antoni la figura ideale per rilanciare il mondo remiero cittadino – dichiara l’assessore alle tradizioni storiche Filippo Bedini – e preparare al meglio l’edizione 2022 della Regata delle Repubbliche Marinare che sarà ospitata proprio da Pisa. Tommaso è infatti di una persona ricca di esperienza, molto equilibrata, stimata trasversalmente e capace di fare sintesi tra le diverse anime che compongono questo mondo. Siamo sicuri che svolgerà un lavoro importante”. 

Dopo l’annullamento dello scorso anno dovuto all’emergenza sanitaria l’edizione 2021 della Regata delle Repubbliche Marinare sarà ospitata, Covid permettendo, da Amalfi. “Stiamo lavorando con le altre città all’organizzazione della manifestazione – prosegue Bedini. – L’ipotesi che stiamo valutando è quella di posticipare l’evento rispetto alla tradizionale data di giugno per consentirne lo svolgimento alla presenza, almeno parziale, del pubblico”.

Nel curriculum remiero del nuovo direttore sportivo Antoni figurano presenze nelle nazionali giovanili, juniores e under 23, la vittoria di due pali di San Ranieri con la barca Celeste e di una Regata delle Antiche Repubbliche Marinare. “Il mio obiettivo principale – dichiara Antoni – è quello di costruire un metodo di lavoro basato sulla programmazione di lungo periodo per far sì che l’equipaggio pisano possa tornare a vincere questa competizione il più presto possibile”.

L’Ente per la disputa del Trofeo e il Comitato cittadino. L’ente per la disputa del trofeo fra le quattro Antiche Repubbliche Marinare è stato costituito nel 1955 e ha il compito di sovrintendere  al regolare andamento della manifestazione. Il suo scopo è quello di promuovere in Italia e all’estero l’immagine di Amalfi, Genova, Pisa, Venezia e delle rispettive Regioni, in particolare attraverso lo svolgimento della Regata. 

L’Ente è composto da tre parti: la Magistratura della Regata, il Comitato Generale e il Comitato Cittadino. La prima parte è l’organo supremo dell’Ente, composto dai sindaci delle quattro città marinare, la cui carica di Primo Magistrato spetta di diritto al sindaco della città ospitante l’evento; la seconda è l’organo tecnico-amministrativo collegiale, il cui Presidente (che è a sua volta il presidente del Comitato Cittadino della città ospitante) rappresenta legalmente l’Ente; la terza è l’organo tecnico, nominato dal sindaco e in carica per quattro anni, che provvede allo svolgimento della manifestazione.

Composizione del Comitato cittadino. Questa la nuova composizione del Comitato cittadino delle Antiche Repubbliche Marinare nell’Ente per la disputa del Trofeo per il periodo 2019–2023: Michele Conti (presidente), Filippo Bedini, assessore del Comune di Pisa (vicepresidente), Giuseppe Bacciardi, dirigente del Comune di Pisa (Provveditore e Tesoriere), Riccardo Buscemi, consigliere comunale (Consigliere), Andrea Serfogli, Consigliere comunale (Consigliere), Tommaso Antoni, direttore sportivo (Consigliere), Alessandro Simoncini, esperto tecnico (Consigliere), Jacopo Danielli (Consigliere), Luca Poli, vicepresidente Lega Navale Italiana Sezione di Pisa (Consigliere), Fabrizio Fantozzi, capitano di fregata Capitaneria di Porto di Livorno (Consigliere), Mario Gioli (Consigliere).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...