Verso il nuovo Santa Chiara

La firma del contratto per la realizzazione del Nuovo Santa Chiara a Cisanello apre la strada verso il futuro dell’ospedale pisano e della città intera: niente più frammentazione dei reparti su due presidi e nuovo assetto della città in funzione di uno dei poli ospedalieri più avanzati e grandi d’Europa.

Passo avanti per il definitivo assetto del nuovo polo ospedaliero Santa Chiara presso Cisanello: il contratto per la realizzazione dell’ospedale, è stato firmato a distanza di poco più di un anno dall’ottobre 2019 quando era stato stipulato il contratto delle opere propedeutiche.

L’operazione complessiva vale circa 500 milioni di euro, spiega la Aoup, e il contratto sottoscritto riguarda i 240 milioni di euro per le nuove costruzioni e di 130 milioni per la gestione e manutenzione. L’appalto prevede, nell’arco di circa 4 anni, la costruzione di edifici a uso sanitario e didattico, per l’Università di Pisa e poi, per i successivi 9 anni, la gestione e manutenzione sia del patrimonio immobiliare di nuova edificazione sia di quello esistente nel presidio ospedaliero di Cisanello oltre alla logistica dei trasporti.

“Oggi – le parole del governatore toscano Eugenio Giani – parte uno dei cantieri più importanti in Italia, che restituirà alla città e alla Toscana uno dei poli ospedalieri più avanzati e grandi d’Europa e si dà il via per Pisa a una delle più grandi trasformazioni urbanistiche perché sposterà definitivamente dal centro storico ospedale e Università, per la parte relativa alla Scuola di medicina e ai suoi dipartimenti, dopo secoli”. “E’ un’operazione di importanza strategica enorme – osserva il dg dell’Aoup Silvia Briani -: eliminerà definitivamente la frammentazione dei reparti ospedalieri su due presidi”. Per il rettore Paolo Mancarella “il nuovo ospedale darà un significativo impulso anche alle attività di ricerca e di didattica”. “Come amministrazione comunale stiamo facendo la nostra parte – il commento del sindaco Michele Conti -, accompagnando lo sviluppo del nuovo grande polo ospedaliero con interventi che ridisegnano la Pisa del futuro: penso ai lavori sul parco urbano di Cisanello, grande polmone verde di Pisa e alla progettazione della nuova tramvia dalla stazione ferroviaria centrale all’ospedale”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...