Da giovani studenti a cittadini del mondo

Legalità, cittadinanza attiva e digitale e sviluppo sostenibile: questi i temi al centro della Giornata della Solidarietà presentata dall’associazione Nicola Ciardelli Onlus che chiama i giovani a dare il proprio contributo, e a condividerlo, per una sempre maggior consapevolezza del nostro ruolo di cittadini.

Cambierà la modalità di condividere quello che ciascuna classe e ciascun istituto avranno elaborato, ma non cambierà il desiderio di fare un passo in avanti verso una sempre maggiore consapevolezza del nostro ruolo di cittadini. Quest’anno la Giornata della solidarietà, il 27 di Aprile, verrà celebrata da remoto, con i collegamenti ai quali siamo ormai abituati ad affidarci, ma non per questo sarà minore l’impegno delle scuole, dio ogni ordine e grado, nell’elaborare contenuti a proposito di Costituzione e percorsi di cittadinanza e condividerli con gli altri; per l’edizione 2021 il tema è La Costituzione: pilastro dell’educazione civica. Percorsi di conoscenza e promozione dei principi di legalità, cittadinanza attiva e digitale, sviluppo sostenibile

Perché ognuno, giovane o giovanissimo, sia pronto a proiettarsi da giovane studente a cittadino del mondo.

L’associazione Nicola Ciardelli Onlus ha presentato dunque la Giornata della Solidarietà 2021, organizzata in collaborazione con il Comune di Pisa, l’Ufficio Scolastico Provinciale e con tutte le realtà cittadine Da oggi, sul sito istituzionale della Onlus, sarà visibile la pagina dedicata all’evento che presenta il programma offerto per la Giornata 2021: l’intera città ha accolto con entusiasmo questa nuova sfida, realizzando interessanti contributi video e proponendo collegamenti interattivi, distribuiti nel corso dei mesi di marzo e di aprile, fino al giorno 27, realizzati appositamente per l’evento promosso dalla Onlus pisana e offerti gratuitamente a tutte le scuole del territorio sui temi della legalità, della cittadinanza attiva e digitale e dello sviluppo sostenibile.

Nella mattinata del giorno 27 aprile, verranno organizzate dalla Onlus tre dirette live streaming della durata di 45 minuti ciascuna, rispettivamente dedicate alle scuole secondarie di secondo grado, secondarie di primo grado, primarie e materne: un momento di condivisione, a chiusura dell’iniziativa, vuole richiamare il momento conclusivo della Giornata della Solidarietà, da sempre realizzato in Piazza XX Settembre, alla presenza di tutti gli studenti partecipanti, delle Istituzioni e dei rappresentanti della Onlus. 

Nell’ambito di ciascuna diretta, una parte del tempo a disposizione sarà dedicata ad un breve approfondimento, che avrà ad oggetto la nostra Carta costituzionale, pilastro dell’educazione civica, a cura del Prof. Saulle Panizza, docente di diritto costituzionale e Responsabile scientifico del Laboratorio di cultura costituzionale dell’Università di Pisa.

Sulla pagina dedicata alla Giornata della Solidarietà sarà possibile da oggi visualizzare anche il bando di concorso presentato per l’edizione 2021 della Giornata sul tema La Costituzione: pilastro dell’educazione civica e guida nel percorso di crescita da giovane studente a cittadino del mondo, anch’esso bandito per le scuole dell’infanzia, primarie, medie di primo e di secondo grado. 

Gli studenti partecipanti saranno chiamati ad una riflessione sui diversi modi in cui ciascuno, secondo modalità diverse e percorsi differenti, possa e debba fornire il proprio contributo nella costruzione di una società più inclusiva, coesa, sostenibile e attenta ai valori trasmessi dalla memoria, traendo spunto dai contributi sviluppati e dai recenti fatti di cronaca, che hanno posto in luce l’impegno, anche sulla scena internazionale, di tutti coloro che hanno fatto del proprio percorso di vita una missione di Solidarietà.

La giuria, presieduta dalla prof.ssa Paola Pisani Paganelli e composta da rappresentanti dall’Amministrazione comunale, dell’Ufficio Scolastico Provinciale, dell’Istituzione militare, delle tre Università, del Consiglio Nazionale delle Ricerche di Pisa, della Società della Salute Zona Pisana e da Antonio Cerrai, valuterà gli elaborati, che dovranno pervenire entro il termine del 10 maggio. 

Il coinvolgimento nella Giornata 2021 potrà pertanto essere espresso, alternativamente o cumulativamente, attraverso la visione di uno o più video disponibili, la partecipazione ad uno dei collegamenti proposti, la realizzazione di un elaborato nell’ambito del concorso bandito.

“L’intera comunità pisana  – dichiara il sindaco Michele Conti – partecipa ad un momento unitario di confronto sui temi della solidarietà: ritengo particolarmente importanti le tematiche attorno a cui sono stati organizzati i percorsi di questa edizione: legalità, cittadinanza attiva e digitale e sviluppo sostenibile. Argomenti fondamentali nella formazione dei cittadini di domani. La situazione emergenziale anche quest’anno non consente lo svolgimento dell’iniziativa nel tradizionale format, ma è fondamentale non rinunciare a questo appuntamento che offre un contributo importante nel percorso di crescita delle giovani generazioni di pisani”.

“L’edizione di quest’anno – ha dichiarato l’assessore alle politiche socioeducative e scolastiche, Sandra Munno – si svolgerà attraverso una serie di percorsi interamente virtuali ma sono sicura che scuole e studenti risponderanno con grande entusiasmo”.

“L’emergenza causata dalla diffusione del Covid-19 ed i conseguenti provvedimenti governativi – osserva la presidente della Onlus, Federica Ciardelli – impongono restrizioni che non renderanno possibile lo svolgimento della Giornata nel consueto format proposto alle scuole. Pensiamo tuttavia che negli anni questo appuntamento con la città abbia acquistato un significato molto importante, rappresentando un momento di condivisione di valori e di intenti che tiene la città unita attraverso una rete di strette collaborazioni tra soggetti che, seppure diversi tra loro, perseguono i medesimi obiettivi di Pace, di Solidarietà, di Inclusione Sociale e di sostegno alle situazione di maggior fragilità. Nella convinzione che vi sia bisogno, oggi più che mai, di stringersi attorno ai valori custoditi e trasmessi dalla memoria, tenendoli più vicino possibile, abbiamo quindi deciso di non rinunciare alla Giornata della Solidarietà ma, anzi, di implementarne la partecipazione attraverso un format che consenta anche alle scuole più distanti, di partecipare”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...