Se c’è ancora bisogno di buoni

C’è tempo fino al 3 febbraio per fare richiesta dei buoni alimentari: la misura che va incontro alle famiglie che non ce la fanno aiutandole nell’acquisto di beni alimentari e di prima necessità, dall’inizio emergenza, ha già distribuito 1.174.200 euro.

Scade il prossimo mercoledì 3 febbraio il termine per fare domanda dei Buoni Alimentari del Comune di Pisa, attivato dallo scorso dicembre. Dopo, la quota restante delle risorse ancora disponibili sarà trasferita alla Società della Salute. Al momento, il residuo delle risorse ammonta a poco meno di 43mila euro, frutto dei fondi governativi assegnati al Comune di Pisa (471.203 euro) e delle donazioni private raccolte nei mesi scorsi all’epoca del primo lockdown.

Dai primi di dicembre scorso, dunque, sono stati consegnati Buoni Alimentari per un valore complessivo di 481.200 euro a un totale di 1.580 famiglie residenti nel Comune di Pisa. Sul sito del Comune di Pisa sono indicati i requisiti per fare richiesta e anche il modello per l’autodichiarazione.

I Buoni Alimentari erano stati assegnati dal Comune anche nel primo periodo di lockdown, da aprile a giugno, per una cifra complessiva di 693mila euro distribuiti a 2.208 famiglie. In totale, dall’inizio della crisi pandemica, sono stati consegnati Buoni alimentari per un valore complessivo di 1.174.200,00 euro.

www.comune.pisa.it/it/default/30133/eventi-home/Buoni-Alimentari.html

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...