A prova di piccione

Il rinnovo dei dissuasori anti-piccione in Borgo Stretto viene salutato come una conquista culturale: in effetti quelli vecchi erano sporchi e malmessi e la sostituzione con i nuovi modelli non potrà che portare un beneficio. Non sono motivazioni sufficienti per essere soddisfatti?

Probabilmente in questi giorni in cui il centro è poco frequentato sarà più facile: sono iniziati lunedì 16 novembre i lavori per la manutenzione e la sostituzione dei dissuasori per i piccioni in Borgo Stretto. I nuovi modelli, caratterizzati da una tecnologia all’avanguardia, sono una specie di piccole saponette che, grazie ad un particolare composto chimico, generano un odore repellente per i volatili; certamente l’impatto visivo su lampade e cornicioni è minimo e sono meglio dei vecchi spuntoni in alluminio spesso ormai completamente incrostati di guano. Ma forse è eccessivo far passare questa manutenzione come un “importante tassello nel programma volto a restituire decoro e pulizia al centro storico” come invece sottolinea l’assessore all’ambiente Filippo Bedini.

Siamo tutti d’accordo che le logge di Borgo Stretto siano “uno dei luoghi più affascinanti della città, e sicuramente uno dei luoghi cui tutti i Pisani sono più affezionati”; siamo tutti sollevati dal fatto che “dato che sono incrostati di guano che, seccando, rischia di cadere sui passanti, l’operazione abbia importanti risvolti anche di carattere igienico-sanitario”. Ma forse l’essenziale è che l’intervento, affidato alla ditta Entomox per un importo lordo di 23.180 euro, sia compreso dai piccioni.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...