Là dove c’era un chiosco

Ora c’è una città più decorosa? Questa l’idea dell’amministrazione riguardo lo smantellamento del chiosco di vicolo del Tinti, all’angolo di Borgo Largo: eliminare tutto ciò che non si addice al salotto buono cittadino, lungo l’asse stazione – duomo.

Niente più crepes, ma un angolo, in effetti dimenticato, dell’architettura dei fabbricati del centro storico, con anche un’immaginetta. Il chiosco che restringeva l’ingresso nel vicolo, proprio sull’angolo di Borgo Largo è stato smantellato e nel giro di pochi giorni l’area sarà completamente liberata e riqualificata in linea con le scelte architettoniche decorative operate per il centro storico.

Il chiosco era di proprietà del comune che, negli anni, lo aveva dato in gestione a diversi operatori che ne avevano fatto un punto vendita di miele, all’inizio, poi di crepes e in fine di bevande: da ben 18 mesi il piccolo edificio era in realtà chiuso non essendo stata rinnovata la concessione precedente in previsione di quello che succede oggi.

Un pezzettino di città al quale eravamo ormai abituati se ne va sulla scia del progetto di riqualificazione e decoro che non poteva prevedere manufatti di quel tipo. In pochi giorni, con la pulizia dell’area, la città avrà fatto un altro passo verso la valorizzazione di un contesto di valore storico-architettonico.

“La decisione di smantellare il chiosco verde in vicolo del Tinti – dichiara il sindaco Michele Conti – si inserisce nel nostro articolato programma di riqualificazione del Centro Storico attraverso investimenti sull’arredo urbano e la eliminazione di elementi non più compatibili col salotto buono della città. Il chiosco era divenuto un simbolo dell’incuria e del degrado nel centro storico e noi vogliamo invece rilanciare l’idea di una città più pulita, ordinata, che valorizza il piccolo commercio che investe in maniera virtuosa sulla propria attività contribuendo a migliorare l’immagine complessiva di Pisa. Continueremo su questa strada per rendere la città più accogliente e attrattiva, investendo ancora risorse del bilancio comunale per migliorare l’asse commerciale e turistico che va da piazza della Stazione a piazza del Duomo, passando per Corso Italia e Borgo attraverso una particolare attenzione ai dettagli e privilegiando la qualità creativa nelle scelte, sia per la parte pubblica che per le autorizzazioni che si dovranno concedere ai privati”.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell’elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...