Gli animali siamo noi

O meglio quelli di noi, noi umani (se di umanità si può parlare), che abbandonano i propri cani o animali domestici o che, comportamento meno grave, ma dall’esito spesso identico, non considerano quanto i nostri amici possano subire il caldo in questo periodo.

L’ultimo caso registrato a Pisa è di un paio di settimane fa, ma purtroppo si tratta di un elenco che non accenna ad esaurirsi: un cane viene lasciato chiuso in macchina, sotto il sole, con solo uno spiraglio per respirare e muore, nonostante i soccorsi chiamati da un passante.

La cronaca Una pattuglia della Polizia Municipale di Pisa è intervenuta nei pressi di piazza dei Miracoli per tentare di salvare un cane lasciato in auto dai proprietari, ma purtroppo l’intervento non è stato sufficiente a salvare la vita dell’animale, che è morto durante il trasferimento alla clinica veterinaria di San Piero a Grado.

Nel primo pomeriggio gli agenti della Municipale in servizio nell’area monumentale sono stati avvicinati da un turista italiano che ha segnalato la presenza di un auto parcheggiata in via cardinale Maffi, al cui interno si trovava un cane di razza bulldog, in evidente stato di sofferenza. Sulla base della segnalazione, la pattuglia è subito intervenuta in via Maffi ed ha rintracciato l’auto, trovandola parcheggiata al sole, con dentro il cane già in precarie condizioni di salute a causa dell’eccessivo caldo. I proprietari avevano lasciato un finestrino leggermente aperto, ma probabilmente a causa dell’elevata temperatura di questi giorni, soprattutto nelle ore più calde della giornata, non è stato sufficiente a consentire un adeguato ricambio d’aria all’abitacolo. Dopo pochi istanti sono arrivati i proprietari del veicolo, due turisti stranieri, a cui gli agenti hanno intimato di aprire subito l’auto.

Constatato il forte stato di malessere dell’animale, la Municipale ha immediatamente allertato la clinica veterinaria di San Piero a Grado ed ha provveduto a scortare i proprietari con il cane a bordo, fino alla clinica, dove però non sono arrivati in tempo utile per salvare la vita al cane, che è deceduto durante il tragitto. La Polizia Municipale ha provveduto a denunciare alla Procura della Repubblica i due proprietari del cane per maltrattamento di animale, al punto di provocarne la morte. Il magistrato di turno ha disposto l’autopsia del cane, al fine di accertare le reali cause del decesso e le relative responsabilità. Il maltrattamento, in questo caso con conseguente morte dell’animale, è infatti un reato per cui è prevista anche la pena della reclusione.

Pensiamo bene a quello che facciamo, può avere conseguenze gravi per tutti.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...