Anche le tradizioni si igienizzano

I costumi storici del Gioco del Ponte, pur unici nel loro genere, sono pur sempre potenziali veicoli di virus, come tutti gli altri abiti e accessori. La donazione al Comune di due macchine ozonizzatrici permetterà di sanificarli, sottolineando quanto questi pezzi della nostra tradizione siano importanti.

I costumi storici del Gioco del Ponte saranno igienizzati grazie ad una moderna macchina ozonizzatrice. Il Comune di Pisa ha infatti acquisito al proprio patrimonio due apparecchiature per il trattamento di sanificazione con ozono, donate dalla ditta Inarredo di Brescia.

Le due macchine, denominate Inozon, sono state consegnate stamani a palazzo Gambacorti da Valter Farina, titolare della società, e dai responsabili di zona Carlo Camiciottoli e Cristiano Coscetti, che hanno illustrato il funzionamento delle due apparecchiature. Sono in grado di sterilizzare e igienizzare in circa 30 minuti stanze e ambienti fino a 180 metri cubi: nello specifico saranno utilizzate per abbattere tramite ozonizzazione batteri e germi dai costumi storici del Gioco del Ponte e degli altri cortei storici pisani.

“Ringrazio la società per la donazione e in particolare per la scelta di dedicarli espressamente all’ambito delle tradizioni storiche. Abbiamo un patrimonio di costumi usati per i cortei – ha affermato l’assessore alla tradizioni storiche Filippo Bedini – da quello del Gioco del Ponte a quello per le Repubbliche Marinare, passando per il corteo di San Ranieri, formato da centinaia di abiti e da migliaia di oggetti di corredo. Un patrimonio che, anche prima dell’emergenza Covid-19, aveva bisogno di essere trattato e igienizzato, visto che i costumi sono indossati sempre da persone diverse. Con questi macchinari abbiamo la possibilità di farlo senza ricorrere a ditte esterne e con un sistema, l’ozonizzazione, che permette non solo di sterilizzare e igienizzare abiti e accessori ma anche di evitare i possibili danni che un lavaggio a secco può comportare”.


“Le due apparecchiature donate al Comune di Pisa – ha spiegato Valter Farina – hanno caratteristiche diverse tra loro. Entrambe estraggono ossigeno saturando l’ambiente con ozono. Una è in grado di produrre 0.5 grammi di ozono l’ora, e può essere utilizzata per igienizzare anche solo una piccola parte di costumi storici direttamente sul mezzo (auto o furgone) con il quale vengono trasportati. L’altra produce 5 grammi di ozono l’ora ed è utile soprattutto per sanificare oggetti e abiti che si trovano in una stanza o in un magazzino”

Si tratta dell’ennesima dimostrazione dell’attenzione dell’amministrazione comunale nei confronti delle tradizioni storiche, dopo il recupero dei due stendardi di parte del Gioco del Ponte esposti nell’atrio di Palazzo Gambacorti, la sistemazione e l’esposizione di tutti i 12 quadri della Magistratura del pittore Otto Pamio, la presentazione dei nuovi costumi storici avvenuta nell’estate dello scorso anno e l’inventario di tutti i vestiti e degli accessori del corteo (costumi, elmi, spade, lance) che precede il Gioco del Ponte terminato a gennaio.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...