Centri estivi nel verde

Potranno svolgersi nei parchi cittadini e, oltre ad andare incontro alle esigenze dei genitori, avranno un fondamentale compito di rieducazione alla socialità: da domani iniziative per la fascia 0-3 nel verde pisano, in attesa della selezione delle associazioni che organizzano centri estivi.

“Con l’avvio dei centri estivi – dichiara l’assessore alle politiche socioscolastiche Sandra Munno – finalmente mettiamo a frutto mesi di intenso lavoro sia per il reperimento delle risorse economiche, sia per lo sviluppo di progetti che affiancano la valenza educativa a quella ludico-ricreativa. Mai come quest’anno i centri estivi hanno rivestito una funzione così centrale, permettendo a bambini e ragazzi di tornare a socializzare tra loro e riacquistare quella giusta dose di spensieratezza di cui sono stati privati nel periodo di lockdown. Dopo mesi di attesa, stiamo cercando di guadagnare il tempo perduto e velocizzare l’avvio delle attività estive: domani prendono il via le attività gratuite per i più piccoli nei parchi cittadini con letture e attività musicali, un progetto pensato anche per richiamare le famiglie a utilizzare il nostro bellissimo patrimonio verde, così come stiamo facendo con il saluto di fine anno al Parco delle Concette in questi giorni.”

Con le ordinanze regionali 61 del 30 maggio 2020 e 66 dell’11 giugno 2020 la Regione Toscana ha dettato le procedure e le linee guida per l’attivazione dei Centri estivi 2020, rivolti ai bambini di fascia di età 0-14 anni.

Centri estivi 2020. I soggetti privati sono stati autorizzati ad avviare i propri centri estivi già a partire dal 15 giugno, comunicando l’inizio delle attività al SUAP, tramite la piattaforma START. Tra le regole contenute nelle linee guida della Regione Toscana, i gestori del centri estivi devono prevedere ingressi e uscite scaglionati, allestimento di punti di accoglienza per misurare la temperatura corporea, obbligo di lavarsi le mani all’ingresso, ogni volta che si cambia attività, dopo l’utilizzo dei servizi igienici, prima dei pasti e all’uscita, obbligo di pulizia giornaliera di attrezzature e oggetti utilizzati, rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 1 metro (raccomandato 1,80 metri). Per le attività meglio sempre utilizzare gli spazi all’aperto e in zone ombreggiate. 

Il bando del Comune. I Servizi educativi del Comune di Pisa hanno pubblicato venerdì 19 giugno il bando pubblico per il convenzionamento con soggetti del terzo settore per la co-progettazione di centri estivi e attività ludico-ricreative ed educative per bambini ed adolescenti di età compresa tra 0 e 14 anni.  Le domande dovranno essere inviate entro il venerdì 26 giugno. L’avviso è rivolto a soggetti del terzo settore che operino in ambito educativo, sportivo e ricreativo, tra cui associazioni di volontariato e di promozione sociale, cooperative sociali, polisportive, associazioni sportive dilettantistiche e altri soggetti che perseguano finalità educative, ricreative, sportive o socioculturali a favore di minori. I soggetti gestori dovranno dichiarare se realizzeranno i centri estivi in spazi propri o in uno spazio comunale (sedi di asili nido, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie del Comune di Pisa, a seconda della fascia di età di riferimento) che verrà assegnato per il mese di luglio e per la prima settimana di agosto. Per informazioni è possibile contattare l’U.O. Refezione – Attività Estive via mail campisolari@comune.pisa.it o telefonando ai numeri 050910767- 050910711 – 050910719 3490099489 – dalle ore 9 alle ore 13 dal lunedì al venerdì e dalle 15 alle 17 il martedì e giovedì. L’avviso e tutte le informazioni sono disponibili sul sito web del Comune di Pisa.

Iscrizioni ai centri estivi. Appena individuati i gestori, il Comune di Pisa provvederà a pubblicare l’elenco dei centri estivi sul sito del Comune e le famiglie potranno iscrivere i propri figli direttamente presso le sedi delle associazioni individuate. Le attività si svolgeranno nel periodo compreso dal 1 luglio al 7 agosto. Al momento dell’iscrizione, presentando la certificazione Isee in corso di validità, sarà possibile per le famiglie fare richiesta di voucher.

Risorse a disposizione. Per la realizzazione dei centri estivi in convenzione con il Comune di Pisa, l’Amministrazione si impegna a mettere a disposizione gli spazi comunali e a ripartire tra i gestori che verranno selezionati le risorse comunali pari a 211.000 euro tramite rimborso dei vouchers spettanti alle famiglie utenti dei centri estivi e per le spese destinate al sostegno educativo per minori con disabilità grave; si impegna inoltre a ripartire le risorse regionali (PEZ 2019/2020) che sono pari a 76.518 euro tramite rimborso a rendiconto della spesa sostenuta per gli utenti in fascia di età 3-14 anni e a ripartire eventuali altre risorse statali che saranno messe a disposizione secondo i criteri e le finalità indicate nella normativa di riferimento.

Attività gratuita per la fascia di età 0 – 3 anni. Prendono il via domani, mercoledì 24 giugno, le iniziative a sostegno dei bambini più piccoli e delle loro famiglie, dal titolo “Lettura e musica… nel Parco”. Si tratta di letture e attività di musica curate dai volontari di Nati per Leggere Pisa, Nati per la Musica Pisa e dal personale educativo dei servizi 0-3 anni comunali organizzate in alcuni dei principali parchi cittadini e del litorale. Potranno assistere alle attività di letture e di musica i bambini e le bambine da 0 a 3 anni accompagnati da un adulto, rispettando tutte le norme igienico sanitarie vigenti. Per ogni attività di lettura o musicale potranno assistere al massimo 10 persone totali, ma saranno realizzate più repliche della durata di 20/30 minuti ciascuna. Potrà essere utile l’utilizzo di un telo dove sedersi. Gli incontri si svolgeranno per circa un mese, dal 24 giugno al 22 luglio con una programmazione in media di due volte a settimana nei parchi di Giardino Scotto, San Paolo a Ripa d’Arno, via Abba a Porta a Lucca, La Camilla a Marina di Pisa e Santo Stefano a Marina di Pisa. Il programma delle letture e delle attività, che si si terranno nel pomeriggio in orario 17 – 18.30, è pubblicato sul sito del Comune. La partecipazione è gratuita e non c’è bisogno di prenotazione.

Formazione per operatori. Le Conferenze Educative dell’Area Pisana e della Valdera hanno organizzato congiuntamente un corso di formazione a distanza per gli operatori che saranno impegnati nelle “Attività ludico-ricreative e Centri estivi” per bambini in età compresa tra gli 0 e i 14 anni, al fine di supportarli nel loro compito educativo e nella adozione di misure preventive anti Covid-19. Inoltre nella pagina dei Servizi Educativi del sito web del Comune di Pisa, è possibile scaricare il video realizzato dalla Regione Toscana, per diffondere tra i bambini i consigli quotidiani per la prevenzione del Covid-19, attraverso una animazione gradevole e un linguaggio adatto alla fascia di età (in particolare quella tra i 6 e gli 11 anni).

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...