Sgomberati due immobili occupati abusivamente in via Cattaneo

Con un’operazione frutto della collaborazione tra Nucleo Operativo Sicurezza Urbana e agenti di prossimità del quartiere, sono stati sgomberati due appartamenti occupati da abusivi ora denunciati a piede libero.

Pisa, 19 giugno 2020. Questa mattina la Polizia Municipale ha fatto irruzione in due appartamenti in zona Porta Fiorentina e fermato due giovani, di origine straniera, che li occupavano abusivamente. I giovani, uno con precedenti penali per spaccio, sono stati denunciati a piede libero per occupazione abusiva. Nei giorni scorsi, l’unità operativa di prossimità era stata informata da alcuni residenti di via Cattaneo della presenza sospetta di giovani, del tutto sconosciuti nella zona, che entravano e uscivano furtivamente dalla finestra di un appartamento. Dopo una serie di appostamenti, gli agenti verificavano che, in realtà, gli appartamenti interessati ai movimenti sospetti erano due, entrambi al primo piano di un unico edificio. I proprietari degli immobili erano all’oscuro di tutto. Grazie ai Vigili del Fuoco, gli agenti del Nucleo Operativo Sicurezza Urbana della Polizia Giudiziaria alle prime luci dell’alba penetravano da una finestra del primo piano sorprendendo i due abusivi. Gli immobili, immediatamente chiusi sono stati messi in sicurezza dai proprietari chiamati a Pisa in concomitanza con l’operazione.

“Mi congratulo con l’operazione portata a termine dagli agenti di prossimità del quartiere di Porta Fiorentina in collaborazione con il Nucleo Operativo Sicurezza Urbana – commenta l’assessore alla sicurezza Giovanna Bonanno -. Un’operazione che è frutto del rafforzamento dei controlli a parte della Polizia Municipale in un quartiere critico come quello della zona di via Cattaneo, dove ho provveduto da mesi a predisporre un presidio stabile di agenti appartenenti al NOSU, proprio per potenziare la presenza nel quartiere e venire incontro alle richieste dei residenti. Come dimostra questo caso, l’interazione tra il Nucleo operativo e gli agenti di prossimità ha consentito di effettuare controlli più incisivi e serrati grazie anche al fondamentalerapporto di collaborazione con i residenti del quartiere, che hanno consentito con le loro segnalazioni di individuare i responsabili del reato.”

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...