Il momento di buttarsi

A volte abbiamo paura anche della cose che ci piacciono. E sono le paure più difficili da superare: anche se le conseguenze delle scelte che abbiamo paura di compiere non cambieranno niente; anche se riguardano solo noi e il resto del mondo nemmeno sa che qualcuno, e quel qualcuno siamo noi, potrebbe avere paura di quell’esperienza, di quella scelta, di quella cosa. E’ come mangiare la prima ciliegia della stagione e temere che non sappia di niente, rovinando quel momento atteso da un anno circa. Non significa niente, è vero, non ci saranno, in ogni caso, grandi conseguenze. Eppure. Ora abbiamo, in tanti, paura di una cosa che abbiamo professato di amare alla follia negli ultimi tre mese e fatto, senza pensarci troppo, nel resto della nostra vita prima degli ultimi tre mesi: abbiamo paura di uscire, di vederci, di stare insieme; anche col buon senso, anche con le mascherine, anche con il distanziamento. Dobbiamo trovare il coraggio di buttarci, anche se le conseguenze potrebbero essere più significative della delusione per la ciliegia acquosa.

leggi tutti gli articoli del diario dell’isolamento

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...