Tornano i libri

Dal 9 giugno la biblioteca SMS riapre, su appuntamento, per la riconsegna dei volumi. aspettando la riapertura a pieno regime dopo l’estate.

Per poter tornare a prendere in prestito i libri e godere delle sale della biblioteca affacciata sul viale delle Piagge, dovremo aspettare, probabilmente, la fine dell’estate. Ma intanto qualcosa torna a muoversi: dopo la sospensione a causa dell’emergenza Covid-19, che ha chiuso il prestito i primi di marzo, dal prossimo 25 maggio, per circa due settimane, sarà la Biblioteca aprirà per le sole attività di back office, prevedendo l’accesso in gruppi alternati e ridotti del personale in servizio.

Dal 9 giugno sarà avviata una parziale apertura al pubblico, limitando la fascia oraria e i servizi offerti. Inizialmente la riapertura sarà limitata alla restituzione dei volumi, un’attività che richiede un’attenta sanificazione dei libri stessi; l’accesso degli utenti sarà regolamentato mediante prenotazione o appuntamento e scaglionato, anche al fine di assicurare il mantenimento delle distanze tra le persone, con indicazione del numero massimo degli utenti ammessi in compresenza, l’esclusione dall’accesso per i minori, e l’individuazione di percorsi differenziati per entrata e uscita dalla struttura. In una fase successiva, è prevista la riapertura completa del servizio di prestito locale, con le misure di sanificazione e quarantena che saranno disposte in base alla normativa vigente al momento e sempre mediante prenotazione o appuntamento. In ogni caso sarà promosso e incentivato l’uso dei servizi digitali e on line.

Dopo la pausa estiva, “dopo attenta rivalutazione della situazione generale anche sulla base della normativa di riferimento”, è prevista la ripresa del prestito interbibliotecario, con le misure di sanificazione e quarantena previste; l’accesso regolamentato e scaglionato, mediante prenotazione, alla sala studio e alla emeroteca. In ogni caso sarà incentivato l’uso delle postazioni di autoprestito e in generale modalità alternative per limitare all’utenza l’accesso diretto agli scaffali (ad es. potenziamento del servizio di reference da remoto, servizi all’utenza via web, ecc.) e in generale per limitare le compresenze all’interno della Biblioteca (ad es. gestione delle prenotazioni per il servizio prestito, attivazione di un servizio di reference desk virtuale, ecc.).

“Stiamo lavorando per restituire alla città la possibilità di tornare a usufruire dei servizi della SMSBiblio in piena sicurezza – ha dichiarato l’assessore alla cultura Pierpaolo Magnani -; fra le ipotesi che cercheremo di concretizzare quella di sfruttare anche le aree esterne alla biblioteca da mettere a disposizione di studenti e frequentatori. L’emergenza sanitaria ci ha privato di un luogo di cultura e socialità fondamentale per la nostra città, divenuto negli anni un punto di riferimento per tanti pisani; faremo di tutto per accelerare le fasi necessarie per il ritorno alla normalità, ovviamente dovendo garantire il rispetto delle norme per il contrasto alla diffusione del Covid-19″.

Elaborazione in corso…
Fatto! Sei nell'elenco.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...