La musica finisce, ma gli amici restano connessi

Domenica 10 maggio ultimo appuntamento con la musica classica a Palazzo Blu, ma ancora tanti eventi tra arte, fotografia e esperienze. Tutte virtuali.

La rassegna Musica Blu curata da Vincenzo Maxia con la quale Palazzo Blu ci ha offerto tanti appuntamenti virtuali con la musica da camera tenendoci compagnia in questo periodo di isolamento arriva al suo ultimo appuntamento. Tutti gli appuntamenti sono visibili e possono essere non solo un antidoto alla solitudine da reclusione, ma un distillato di cultura musicale che fa sempre bene.

Domenica 10 maggio a partire dalle 17, in diretta su palazzoblu.it la rassegna ci saluta con un incontro con il pianista Sandro Ivo Bartoli che eseguirà musiche di Scarlatti, Bach e Bach-Busoni, con la celebre Ciaccona. Sandro Ivo Bartoli, musicista di fama internazionale, esplorerà le possibilità “migratorie”, da uno strumento all’altro, di capolavori musicali scaturiti dalle penne di Johann Sebastian Bach, Domenico Scarlatti, e Ferruccio Busoni. Nel corso della sua lezione-concerto, il Maestro pisano farà ricorso anche a ricordi personali, legati a Pisa e a Londra, per illustrare i brani che verranno eseguiti.

Proseguono gli appuntamenti con il jazz: domenica 10, alle 11, Francesco Martinelli ci aspetta con la sua lezione concerto sulla storia del jazz in compagnia di tanti altri musicisti suoi ospiti.

E non si fermano nemmeno le iniziative messe in atto per mantenere vivo il legame con gli amanti dell’arte: Giuseppe Meucci ci racconta la mostra Pisa gli Anni ’60, il boom e il rock’ in un filmato di commento alle foto di Luciano Frassi dedicate al decennio che ha segnato lo sviluppo della città; il diario di un decennio prosegue con Toulouse-Lautrec e Lorenzo Mattotti, mentre l’Arpia, una strana figura mostruosa che si nasconde nelle sale del palazzo, è al centro dell’approfondimento della collezione permanente e anche del tutorial del sabato mattina, dedicato ai bambini.

Tutti gli appuntamenti e gli approfondimenti su palazzoblu.it e sui suoi profili Facebook, Instagram, Twitter, You Tube.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...