Se qualcosa di buono è successo

Non hanno fatto in tempo a dirci che forse potremo rimettere il naso fuori di casa, che già stiamo organizzando grigliate anche se siamo vegani, viaggi intorno al mondo anche se non siamo mai usciti dalla Toscana, rimpatriate con i compagni delle medie (sì alle medie ci siamo stati tutti, ma chi vuole davvero rivedere i compagni di allora?). Ebbene, se sognare è lecito e trasgredire no, per definizione, ma soprattutto credere che sia ormai tutto finito è molto, molto rischioso, potrebbe essere importante non buttare alle ortiche quello che di buono abbiamo fatto in questo periodo. Perché, forse, qualcosa di buono l’abbiamo fatto davvero e non solo mostrato a qualche amico e a tanti sconosciuti su instagram. Un esempio? Potremmo non tornare a pensare che i libri servano per decorare le librerie, ma continuare, come abbiamo fatto in questo periodo, a leggerli con un po’ più di baldanza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...