Manutenzione sulle spiagge: si può fare

Via libera ai lavori di manutenzione sulle spiagge del litorale pisano: in attesa di sapere cosa sarà possibile fare quest’estate, gli stabilimenti hanno intanto la possibilità di prepararsi.

Per gli stabilimenti balneari i lavori di manutenzione in vista dell’estate sono possibili: consentendo il DPCM del 10 aprile, all’articolo 2, ai dipendenti delle attività che sono state sospese, di accedere ai locali e agli spazi aziendali per svolgere attività di vigilanza, manutenzione, pulizia e sanificazione, il sindaco di Pisa Michele Conti si è espresso in maniera favorevole all’avvio dei lavori di manutenzione da parte dei balneari e si è subito attivato per consentire l’inizio delle attività. In mattinata, dopo essersi consultato con la Prefettura, ha inviato alle associazioni di categoria, Confcommercio di Pisa e Confesercenti Toscana Nord, una comunicazione in cui invita i titolari degli stabilimenti balneari che volessero provvedere alla manutenzione ordinaria delle proprie strutture, a richiedere il nulla osta presentando domanda presso la Prefettura di Pisa. Nella comunicazione del Sindaco si specifica che le attività si devono limitare alle sole opere di manutenzione ordinaria, con divieto di montare ombrelloni o tende in spiaggia.

“In base alle direttive previste dal Governo per lo svolgimento in sicurezza delle attività produttive – spiega il sindaco Michele Conti – gli stabilimenti balneari possono iniziare a mettere in ordine le loro strutture, avviando le attività di manutenzione ordinaria degli stabilimenti, in vista della prossima stagione balenare. Dopo essermi consultato con il Prefetto, ho inviato la comunicazione alle associazioni di categoria per informare i titolari degli stabilimenti balneari che possono dare il via ai lavori di pulizia e manutenzione. Questo non significa però che si possano montare gli ombrelloni in spiaggia, dal momento che per questo dovremo aspettare la fase successiva in cui saranno chiarite a livello nazionale le modalità di accesso alla spiaggia per gli utenti, con forme di distanziamento sociale e di utilizzo dei dispositivi di sicurezza”. 

“Ho ritenuto importante attivarmi fin da subito – prosegue il Sindaco di Pisa – per consentire la preparazione alla stagione estiva, perché il nostro litorale vive principalmente di turismo balneare, che attiva un indotto della nostra economia locale assolutamente da salvaguardare.  Anche se la stagione è probabile che parta un po’ in ritardo, è necessario permettere adesso ai balneari di potersi attrezzare e farsi trovare pronti per l’arrivo della stagione, con le novità che saranno previste per quest’anno. Dato che la maggior parte degli stabilimenti balneari sono aziende a conduzione familiare, ho ritenuto che l’accesso alle strutture e la ripresa delle attività preparatorie non costituisca un rischio aggiuntivo di contagio per i gestori, considerato anche che i lavori vengono svolti per la maggior parte all’aperto e in maniera distanziata. In attesa di sapere come sarà disciplinato l’accesso al mare e alle spiagge, possiamo solamente pensare che sicuramente l’estate 2020 sarà un’estate diversa dalle precedenti, in cui dovremo continuare a fare appello al senso di responsabilità dei cittadini”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...