Controllori di noi stessi

La Polizia Municipale di Pisa ha effettuato quasi 2000 controlli in una settimana: 30 gli agenti sul campo, ma i primi a controllare dobbiamo essere noi.

La Polizia ci controlla, è il suo mestiere, ma in questo periodo ha il compito straordinario di controllare che non usciamo se non per motivi di reale necessità. Lo sappiamo a memoria: restare a casa, restare a casa, restare a casa. Eppure non è così scontato se ancora oggi i numeri di quanti escono senza che la reale necessità sia neanche lontanamente ravvisabile, tanto da incorrere in ammenda, sono alti, troppo alti. A livello nazionale, l’abbiamo visto nel caso del monitoraggio effettuato in Lombardia, attraverso l’osservazione del traffico telefonico nelle celle cittadine, in troppi si sono spostati in celle distanti da quelle abituali: in sostanza si sono allontanati dal proprio domicilio. E allora occorre ripeterlo, stiamo a casa, e controllare noi stessi, è davvero necessario che esca?, e gli altri.

A Pisa, 15 pattuglie, cioè 30 agenti, sono sul campo per verificare il rispetto del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 9 marzo che impone di rimanere a casa e uscire soltanto per comprovati motivi di necessità come esigenze lavorative, motivi di salute o per fare la spesa.

Attenzione massima dunque ai controlli sugli spostamenti delle persone, sul rispetto della distanza di sicurezza interpersonale e agli esercizi commerciali per verificare che sia rispettata la limitazione dell’apertura alle sole attività di vendita di alimentari e beni di prima necessità. 

L’attività specifica di presidio del territorio per l’emergenza Covid-19, iniziata giovedì 12 marzo, ha portato fino a ieri ad effettuare in una settimana un totale di 1.969 controlli a persone trovate fuori casa e impegnate in spostamenti all’interno del territorio comunale. Di queste 12 sono state denunciate perché non erano in possesso di un comprovato motivo che giustificasse lo spostamento o perché hanno reso una dichiarazione mendace.

Ma oltre a controllare le persone, la Municipale verifica anche che le attività commerciali rispettino le limitazioni all’apertura prevista nel DPCM dell’11 marzo 2020. Nella prima settimana di controlli sono stati 216 gli esercizi commerciali controllati, di cui solo 2 denunciate per mancato rispetto della limitazione prevista dal decreto del Governo. Questo il report giornaliero dell’attività: il 12 marzo controllate 230 persone, denunciate 2; il 13 marzo controllate 236 persone, denunciate 4; sabato 14 controllate 496 persone, denunciate 2; domenica 15 controllate 411 persone, denunciate 3; lunedì 16 controllate 229 persone nessun denunciato; martedì 17 controllate 182 persone, nessun denunciato; mercoledì 18 controllate 185 persone, 1 denunciato. 

“Come dimostrano i numeri dell’attività portata avanti dalla Municipale in questa prima settimana di controlli – commenta il sindaco Michele Conti – la gestione dell’emergenza sanitaria per evitare la diffusione del contagio è diventata l’attività principale delle pattuglie impegnate sul territorio. Sono 30 gli agenti destinati quasi esclusivamente a questo tipo di attività, effettuata anche con il supporto dei distaccamenti territoriali, quindi non solo in centro storico, ma sull’intero territorio comunale. La Municipale, insieme alle altre forze dell’ordine, sta lavorando intensamente su questo fronte, ma i numeri dimostrano purtroppo che in giro c’è ancora troppa gente, soprattutto nel fine settimana dove è raddoppiato il numero delle persone trovate fuori casa e controllate”. 

“Rivolgo un nuovo invito a rimanere a casa – prosegue il Sindaco – perché proprio nei prossimi giorni dovremmo attraversare il periodo del picco di contagi previsto dalle autorità sanitarie. Ricordo che anche per l’approvvigionamento di beni alimentari e farmaci il Comune ha attivato il servizio Protezione a domicilio per i soggetti in condizione di fragilità come anziani, immunodepressi, in quarantena o Covid positivi, e l’iniziativa La spesa a casa tua rivolta a tutti i cittadini, in collaborazione con associazioni di categoria e commercianti. Esprimo inoltre un sincero ringraziamento agli agenti della Municipale che anche in questo periodo di emergenza, di difficoltà e di rischio, continuano ad operare e impegnarsi per il benessere di tutta la comunità.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...