Il Maestro e Margherita

Sabato 30 novembre e domenica 1 dicembre ,al Teatro Verdi, Michele Riondino nello spettacolo tratto da Bulgakov per la regia di Andrea Baracco

Il Maestro e Margherita è il secondo appuntamento della stagione di prosa del Teatro Verdi: anche in questa occasione si affianca alle due recite l’appuntamento del pomeriggio del sabato, alle 18, in Sala Titta Ruffo, drante il quale gli attori della compagnia dialogheranno con il pubblico in un incontro coordinato da Igor Vazzaz, docente universitario e critico teatrale.

Michele Riondino (ricordate Il giovane Montalbano? Era lui) interpreta il protagonista della storia, Woland, il diavolo, che sotto le sembianze di un esperto di magia nera e insieme alla sua cricca, si aggira nella Mosca degli anni Trenta, alla cui società il testo, nella fedele riscrittura teatrale di Letizia Russo, fa spesso accenno, portandovi scompiglio. Fino a che non si intromette nella conversazione tra il poeta Ivan e l’intellettuale Berlioz di cui presagisce la morte imminente. Il poeta impazzito verrà portato in una clinica psichiatrica dove intreccerà la storia di uno sfortunato scrittore, il Maestro, Francesco Bonomo, e la sua amante Margherita, Federica Rosellini, ambita da Woland come sua regina per il sabba infernale. Alla tormentata storia d’amore tra il Maestro e Margherita si legano l’irruzione del diavolo nel mondo umano ed il processo a Jeshua Ha-Nozri portato avanti da Ponzio Pilato, in un gioco narrativo di specchi nel quale le vicende si intrecciano costantemente.

Una vera festa narrativa piena di invenzioni e trovate nella quale si intrecciano costantemente piani diversi e in cui a sovrapporsi sono anche tragico e comico, lirico e grottesco.

Lo spettacolo è prodotto dal Teatro Stabile dell’Umbria con il contributo speciale della Brunello Cucinelli Spa in occasione dei 40 anni di attività dell’impresa.

Teatro Verdi – tel 050 941111 www.teatrodipisa.pi.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...