Corallium Rubrum

Il 2 dicembre alle ore 17, al Museo della Grafica, nella sala conferenze al terzo piano di Palazzo Lanfranchi, verrà presentato il libro Corallium Rubrum. Il corallo mediterraneo dal neolitico ad oggi di Eugenia Segre Naldini per le edizioni ETS.

La pesca, la lavorazione e il commercio dalla più remota antichità ad oggi di questo materiale tipico del Mediterraneo. Dalla Naturalis Historia di Plinio il vecchio a Diacinto Cestoni che, nel ‘700, ne comprende l’appartenenza al mondo animale. Dai primi ritrovamenti in Italia di coralli lavorati, risalenti al neolitico antico (pendaglietti usati come talismani o filze di tondi usati a scopi religiosi). alle repubbliche marinare e Pisa in particolare, che si dedicarono alla pesca e lavorazione del corallo rosso. La lavorazione del Corallium rubrum arriva in Cina passando da Livorno e dall’insediamento in estremo oriente di una comunità ebraica.

Introduce e coordina Lucia Frattarelli Fischer; interventi di Fabrizio Franceschini, Università di Pisa e direttore Centro degli Studi Ebraici, Lucia Tomasi Tongiorgi, Università di Pisa, Evita Ceccarelli, Archeo Club, sede di Pisa. Sarà presente l’autrice.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...